Mettici una pietra sopra



Cari Nihiller, questo è il mio libro più intimista. Si scava a fondo nei sentimenti, nelle paure e nei dolori. La protagonista è una bellissima italo-russa con un talento straordinario per la musica. Siamo negli anni '90, un periodo d'oro per la musica. Se avevi il fisico e l'aspetto giusto, sembrava che niente e nessuno avrebbe potuto impedirti di finire in hit parade e diventare milionario. Sì, anche solo con un singolo fortunato. Irina tenta questa strada, lascia Londra per volare a New York con la sua band. Il suo sogno si realizza, diventa una rockstar! Non potrebbe essere più felice di così, eppure, Irina si guarda allo specchio e non si riconosce più. Cosa è successo? Cosa è andato storto? Cosa la tormenta? Il passato, il presente o il futuro? Dopo averle provate tutte, le resta una sola possibilità per tornare a essere quella di un tempo: un diario. Perché il dolore ha bisogno di parole che non siano le solite frasi di circostanza. Il dolore ha bisogno di ascolto, e se nessuno sembra volerti stare a sentire, un diario invece è lì, che aspetta che tu abbia la voglia e il coraggio di parlarne. Non fa domande. Niente pressioni o frasi fatte. Ti lascia sfogare, ti dà il modo di capire cosa si è spezzato in te.
In "Mettici una pietra sopra" Irina si racconta, anche in modo ironico, mettendo nero su bianco tutta se stessa.

Il libro è disponibile su laFeltrinelliMondadoriIbsLibreria UniversitariaYouCanPrint, ecc...
Presto novità per l'edizione ebook.

My Instagram

Designed By OddThemes | Distributed By Blogger Templates